LEGO e Social. Arriva l’app LEGO Life per gli under 12

Fallback_img_EN LEGO e Social. Arriva l'app LEGO Life per gli under 12
Immagine via LEGO App

,

Passione LEGO

Chi ha figli appassionati di LEGO sa che i noti mattoncini costituiscono oggi un mondo ampio e variegato nel panorama dei giocattoli. Dalle astronavi alle tolette di cani, ce n’è per tutti i gusti.

Acquistati in scatole con le loro belle istruzioni, molto spesso (almeno nel mio caso è così) vengono montati per la prima volta con notevole impegno di tempo e concentrazione. Al termine del montaggio, si guarda la bellissima creatura che ne viene fuori e siete lì e immaginate che i vostri figli la lasceranno intatta. Ci giocheranno  con accortezza e poi le riporranno sulla mensola della loro cameretta. Invece, non funziona così! Guarderanno l’oggetto e molto probabilmente inizieranno a smontare alcuni pezzi e a creare una variante. Sopraffatti dallo spirito dell’ingegnere, passeranno ore a studiare componenti e incastri. Poi i pezzi originali non saranno più sufficienti; quindi si andranno a pescare, nella mitica scatola dei LEGO, pezzi di altri kit da utilizzare nell’astronave che inizierà ad avere ruote, antenne, lance di fuoco e pompieri a bordo!

Insomma, la fantasia volerà alla grande e alla fine tutti i pezzi verranno smontati e mischiati con gli altri per costituire una BANCA dei pezzi LEGO dalla quale attingere per dare vita alle più strepitose  creature pensate dalla mente dei nostri figli.

Evoluzione social di un mattoncino

Sinceramente, devo ammettere che guardo ammirata il lavoro di mio figlio nell’uso dei LEGO da quando aveva tre anni. Oggi che ne ha sei e mezzo (lui ci tiene a precisarlo!), mi sorprende passando ore in concentrazione estatica e tirando fuori modellini di ogni tipo. Lui è felice sentendosi apprezzato e vedendo riconosciute le sue idee. Così, per renderlo felice e fargli vedere a quanta gente potessero piacere le sue creazioni, ho iniziato a fotografarle e pubblicarle sul mio profilo Instagram. Immediatamente abbiamo iniziato ad avere numerosi like da tanti luoghi diversi nel mondo. Siamo entrati  a far parte del mondo social LEGO, scoprendo persone di ogni età che in maniera appassionata danno vita a meravigliose e surreali scene con i pupazzetti LEGO. Insomma, un mondo che io personalmente non conoscevo e che è davvero divertente.

Io sono una di quelle mamme che mette molti limiti nell’uso di tablet/smarthphone,  preferendo ancora fargli passare molto più tempo in giochi reali e di società. Ma con questa sua passione abbiamo unito il mondo digitale al suo mondo fatto di creatività e giocattoli.

Ecco perché sono entusiasta della notizia del lancio dell’app LEGO Life, sviluppata per bambini di età inferiore a 12 anni. La piattaforma si presenta come un social, mix tra Facebook e Instagram e per questo potrebbe far storcere il naso a noi genitori. Ma, considerando l’età per la quale è stata pensata e il fatto che “probabilmente” a tale età non si possiede uno smarthphone di proprietà, l’uso dell’app può essere facilmente controllato dai genitori. Il team di LEGO Group promette di vigilare molto attentamente sulla privacy e sulla politica d’uso del social.

Cosa fare con LEGO App

LEGO Life permetterà ai suoi utenti di pubblicare le foto delle proprie creazioni e di scambiare opinioni ed esperienze. Inoltre si potranno avere aggiornamenti sui nuovi prodotti LEGO. Proprio come Instagram o Pinterest, le foto pubblicate possono contenere dei TAG e ottenere dei like dagli altri utenti.

I piccoli utilizzatori potranno scegliere i loro personaggi Lego preferiti e seguirli in  appassionanti storie.

Sfide di Costruzione, Sfide decorative e Quiz sono state sviluppate per coinvolgere e stimolare la fantasia dei piccoli con un uso sapiente e interessante dei nuovi strumenti digitali.

lego-life LEGO e Social. Arriva l'app LEGO Life per gli under 12
Immagine via LEGO App

 

Sicurezza per i piccoli utenti

L’iscrizione alla piattaforma si effettua creando un profilo con un nome di fantasia,  il Team sconsiglia l’uso dei dati reali. Al proprio account sarà associato un “MINI-ME”, ossia un personaggio LEGO creato dal bambino con una serie di componenti che può scegliere.

L’approvazione delle foto da pubblicare deve sottostare a delle regole ben precise:

  • Essere appropriate all’età
  • Non contenere storie vere
  • Essere collegate a LEGO
  • Non contenere collegamenti ad altri siti

Tutti i messaggi e post sono attentamente controllati dai moderatori del LEGO Group

L’app è gratuita, non prevede nessun acquisto ed è accessibile da diversi dispositivi utilizzando lo stesso account. Inoltre può essere utilizzata anche senza iscrizione; saranno visibili i contenuti e le sfide, ma ovviamente non si potrà partecipare alla parte social del programma. Sulla pagina di presentazione della app, troverete tutte le informazioni necessarie e le risposte a numerose FAQ.

Importantissima precisazione, “le informazioni raccolte non vengono condivise al di fuori del LEGO Group”.

*Articolo non sponsorizzato.

Vuoi lasciare un commento? Scrivi qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: