Interior design e Ispirazione | Spazi per crescere
Interior design e Ispirazione | Spazi per crescere

Cameretta in stile Vintage. Arredare con piccole idee

Vuoi creare una cameretta in stile vintage ma non sai da dove iniziare o hai paura di spendere troppo? Per ottenere uno stile vintage non è necessario spendere un patrimonio acquistando mobili di antiquariato e oggetti antichi. Anzi, basta recarsi in un mercatino dell’usato dove – con un occhio attento e fantasia a portata di mano- potrai fare ottimi affari!

cameretta-vintage
Photo Credit: Foto di Tatiana Syrikova da Pexels

Scegliere dei pezzi di arredamento o complementi vintage ci permette, anche, di insegnare ai nostri figli il valore del recupero del passato. Arricchire questa scelta con una storia che racconta la vita o l’uso di quell’oggetto piuttosto che coinvolgerli nel recupero dello stesso, è un modo per avvicinarsi con garbo e delicatezza a un’epoca passata, alle storie di un tempo, al racconto di ciò che permane mentre il tempo passa.

Accessori vintage per la cameretta stile retrò

Arredamento vintage nella cameretta

Carta da parati per una cameretta vintage

Stile Vintage fai da te

Arredamento vintage nella cameretta

I pezzi di arredamento vintage che potrai utilizzare nella cameretta sono davvero tanti. Ovviamente non è detto che tu debba acquistare tutto l’arredamento vintage (anche perchè sarebbe davvero complicato trovare tutto ciò che ti serve e renderlo armonico) ma puoi optare per l’acquisto di un pezzo, o di pochi pezzi, da abbinare ad uno stile di arredamento più classico, oppure rompere con uno stile industriale. Si, perchè vintage non vuol dire solo il romantico letto in ferro battuto, ma vuol dire anche una poltroncina in pelle o una lampada in ottone da abbinare – appunto- ad uno stile industrial.

Quindi, quali pezzi di arredamento vintage ti conviene acquistare? Come dicevamo, il letto in ferro battuto è un must dello stile vintage. Potrai anche scegliere una vecchia libreria in legno, un comodino, un tavolo che possa facilmente essere utilizzato come scrivania se non una scrivania vera e propria. Più raro trovarle -ma una fortuna poterle acquistare- delle vecchie tolette, delle poltrone in pelle, delle sedie da studio.

Accessori vintage per la cameretta stile retrò

Per creare una cameretta in stile retrò puoi scegliere pochi elementi semplici e ricercati. Il più visto (lo avrai notato) è costitutito dall’uso di vecchie valige in pelle o cartone. Potranno essere utilizzate chiuse o aperte, per contenere peluche oppure libri o dischi.

In ogni mercatino delle pulci sarà facile scovare una lampada vintage. Ci vorrà poco a renderla nuovamente funzionante  per farla diventare il pezzo importante del nostro arredamento nella cameretta vintage.

Più raro, ma da cercare con attenzione nelle fiere o nei mercatini occasionali, trovare una vecchia coperta che possa abbellire l’ambiente e dare un tocco romantico semplicemente appoggiandola ai piedi del letto o sulla poltroncina.

Anche un cavallino a dondolo vintage è un must per una cameretta in stile retrò. Adeguato alla cameretta dei più piccoli, può continuare ad essere un bellissimo elemento di decoro anche in una cameretta in stile romantico. Una vecchia rastrelliera da treno diventa uno splendido appendiabiti per la cameretta in stile vintage. Una lampada in ottone si adatta sempre benissimo sia ad una cameretta per bambini che per ragazzi più grandi.

Carta da parati per una cameretta vintage

Puoi ottenere uno stile vintage nella cameretta anche utilizzando della carta da parati con uno stile classico. In questo esempio la carta è un motivo semplice e classico nei toni seppia e marrone scuro. Ti consiglio di utilizzare la carta da parati solo su una parete della cameretta, magari quella dove andrai a posizionare le librerie piuttosto che la scrivania.

Qui la composizione è stata arricchita dalla presenza di elementi vintage come la lampada, vecchi libri e una antica macchina da scrivere e un grande orologio appeso al muro (ne trovi di simili anche sullo store online di Maisons du Monde).

carta-da-parati-vintage
Photo Credit: NEOSiAM 2021 

Stile Vintage fai da te

Da qualche anno ormai abbondano i siti di relooking di mobili antichi o di modernariato. Anche i prodotti in vendita per effettuare questi recuperi, sono ormai alla poratta di tutti e prevedono dei passaggi sempre più semplici per andare incontro a mani poco esperte. Guarda per esempio la chalk paint, diventata famosa per l’utilizzo nello stile shabby, che oggi trovi in vendita anche su Amazon a prezzi super abbordabili. In questo esempio una vecchia madia è stata completamente recuperata e ridipinta per essere inserita in una cameretta di un teen ager appassionato di musica.

madia-cameretta-vintage
Photo Credit: Foto di Alina Vilchenko

Le fasi di lavorazione per effettuare il relooking di un mobile sono poi ridotte e semplici, alla portata di tutti: pulizia del mobile e 2 o 3 mani di pittura! Senza carteggio ecc… Ovviamente, l’operazione prevede prima di aver appurato che il mobile non abbia buchini che dimostrino che possa esssere stato intaccato da tarme. In tal caso, vi consiglio sempre l’intervento di un professionista se il mobile è di valore (anche se fosse solo un valore affettivo, è bene preservarlo al meglio).

Mobili di recupero fai da te

Un intervento fai-da-te con adeguati prodotti anti tarme può essere invece eseguito con pennello o con siringa con i tanti prodotti disponibili sul mercato. Per effettuare il trattamento di un mobile vintage da soli, è necessario affettuare dei passaggi molto semplici.

  • Come prima cosa, devi effettuare un’analisi visiva per scovare tutti i buchini presenti sul mobile.
  • Dopo questo – munita di compressore – devi sparate l’aria nei buchini. In questo modo riuscirai a togliere tutta la polverina di legno depositata all’interno dei buchi, permettendo al liquido anti tarme di riempire tutti gli spazi per bene.
  • Passo successivo, con mascherina, guanti e siringa, dovrai prelevare il prodotto antitarme e spararlo in ogni singolo buchino che vedi sul mobile.
  • Lascia asciugare per bene per qualche giorno.
  • Successivamente, pulisci il mobile con uno sgrassante e passa la pittura colorando il mobile come vuoi o solo proteggendolo con adeguata cera protettiva.
  • In alcuni casi, se deciderai di utilizzare delle vernici colorate, è previsto un carteggio della superficie. Questo può essere realizzato con una carta abrasiva a grana sottile prima di applicare un primer e poi la vernice.

Per un recupero di un mobile in maniera originale puoi utilizzare anche dei rivestimenti come la carta da parati. Guarda gli esempi in questo artiucolo Carta da parati per la cameretta. 5 motivi per usarla.

E tu cosa ne pensi? Ti piace lo stile vintage per la cameretta? Hai adottato lo stile vintage per arredare la cameretta dei tuoi figli e vuoi condividere con noi i risultati? Puoi lasciare qui un commento o condividere le foto sul tuo profilo Instagram o Facebook taggando @cobimbo.

 

 

 

Vuoi lasciare un commento? Scrivi qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: